NON RIESCO A STARE FERMO
(2005 2TONI distr. VENUS)

Tracklist e Testi


 01 - NON RIESCO A STARE FERMO
 02 - FAVOLA
 03 - TU
 04 - LO SKA NEL MARE
 05 - VIAGGIO
 06 - BELLA
 07 - HAWAII 5-0
 08 - TUTTI GIU' PER TERRA
 09 - CHARLESTON
 10 - LO SPETTACOLO
 11 - SOLO PER TE
 12 - IL TEMPO E' UNA RUOTA CHE GIRA
 13 - SOGNA
 14 - OUTRO

 


 “Non riesco a stare fermo”
è il riassunto di un’esperienza di anni passati a suonare ska nei posti più impensati e impensabili; è l’insieme delle tendenze musicali, spesso molto differenti fra loro, dei vari componenti del gruppo filtrate attraverso uno ska solare ed allegro, con radici ben piantate nella Jamaica degli Skatalites e nell’Inghilterra di Madness e Bad Manners, ma con un’attenzione particolare alle melodie italiane, il particolar modo a quelle in voga negli anni ’60. Il risultato è un disco caratterizzato da una forte connotazione ska, ma con influenze che vanno dal rock’n’roll anni ’50 allo swing, dal jazz al blues, passando dallo ska original al two tone, fino alle distorsioni dello ska-core odierno.Un disco impreziosito da alcune collaborazioni importanti: le percussioni di Vito Miccolis (Tribà) danno calore e colore; la tromba di Diego Frabetti (Collettivo Soleluna, Quintorigo) strilla nella title track; la voce di Serena Zerri (Ensemble Ambrosiano Gospel Choir) crea l’atmosfera fumosa del Charleston; il sax di Luca Cientanni (Tribà) e il trombone di Alberto Borio (MEI Orchestra, Limoncello Swing Band, Diego Deza Y su banda) vanno a formare una sezione potente e corposa.

NON RIESCO A STARE FERMO
è il concerto visto dal punto di vista degli Skarabazoo e, nello stesso tempo una dichiarazione di amore verso lo ska: una vera e propria seconda pelle. Il solo alla tromba di Diego Frabetti

FAVOLA

a tutti capita di innamorarsi, ma se accade agli Skarabazoo loro lo dimostrano così.

TU
ska swingato per raccontare una rottura con chitarra e sax che si inseguono sul tema di tutto il pezzo. La tromba di Diego Frabetti sulla sola base ritmica ricrea il clima sottolinea l’intenzione swing del pezzo, rifacendosi alle atmosfere anni ‘50

LO SKA NEL MARE

già contenuto nell’EP omonimo, viene qui riproposto in una versione completamente riarrangiata. Chitarre distorte sul ritornello, ma anche decise sterzate verso il reggae, con il contributo fondamentale delle percussioni di Vito Miccolis. Un pezzo da spiaggia dal ritornello killer.

VIAGGIO
nasce dopo una vacanza passata fra auto e tenda a girare i Paesi Baschi. Ma è soprattutto un’apologia della filosofia dell’on the road, del viaggio inteso non solo come vacanza, ma come condizione mentale permanente.

BELLA
un’ode alla bellezza femminile. Clima molto sixties per questo riarrangiamento di un pezzo del cantautore Enzo Mairo, con forti richiami al rock’n’roll

HAWAII 5-0
uno classico, strumentale. Gli Skarabazoo alle prese con il riarrangiamento di uno standard.

TUTTI GIU' PER TERRA
uno sguardo al mondo dal punto di vista dei diseredati e delle popolazioni del terzo mondo, un invito a chi occupa posizioni da privilegiato a calarsi nei panni altrui. Uno ska di chiara matrice inglese.

CHARLESTON

un salto indietro nel tempo per arrivare al Charleston, immaginario locale swing. La voce di Serena Zerri e la tromba sordinata di Diego Frabetti e le percussioni di Vito Miccolis contribuiscono nel ricreare l’atmosfera fumosa ed alcolica caratteristica di ogni “Charleston” che si rispetti. Forti accenti swing per questo pezzo “datato”.

LO SPETTACOLO

uno ska dalle spiccate influenze jazzistiche per un pezzo contro ogni tipo di guerra e contro “lo spettacolo” guerra filtrato dalle tv, assimilato ed assimilabile ad un qualsiasi reality show.

SOLO PER TE
la musica è il regalo migliore… uno ska veloce e vivace per un pensiero alla persona amata.

IL TEMPO E' UNA RUOTA CHE GIRA

un chiaro riferimento alle complessità della vita costruito nella consapevolezza che spesso i limiti ci vengono imposti e difficilmente, per quanto si possa dire o pensare, possono essere superati. Fondamentalmente un invito a non sfidare madre natura.

SOGNA
un palco, pubblico in attesa, e l’adrenalina del LIVE. Il sogno di ogni band, visto con gli occhi degli Skarabazoo. Uno ska molto classico che lascia spazio a suoni più duri e distorti nel ritornello.